Attività

Attività

I "Commercialisti Associati" svolgono, personalmente e con la propria struttura di servizio, una vasta gamma di attività di supporto alla propria clientela:

-          Consulenza aziendale e societaria

-          Consulenza fiscale

-          Assistenza tributaria

-          Dichiarazioni Fiscali societarie e personali, rapporti con Uffici Finanziari

-          Dichiarazioni e variazioni Camera Commercio e Comunali

-          Caf autorizzato 730

-          Consulenza ed assistenza Enti no profit

-          Servizi amministrativi e contabili

-          Consulenza del lavoro e servizi elaborazione cedolini paghe ed adempimenti relativi

-          Analisi economico/finanziaria, businnes plan

-          Valutazioni aziendali, patrimoniali

-          Consulenze tecniche d’ufficio sia di parte che d’Ufficio

-          Funzioni sindacali e di revisione

-          Revisione Enti Locali

-          Ristrutturazioni aziendali

-          Procedure concorsuali, assistenza e consulenza crisi aziendali

-          Consulenza e redazione contratti

-          Recupero crediti per aziende

-          Insinuazioni al passivo nelle procedure concorsuali

-         Opposizione alle procedure esecutive

-         Diritto del lavoro

-         Risarcimento del danno patrimoniale e non patrimoniale

-         Delegati alle operazioni di vendita nelle procedure esecutive immobiliari presso il Tribunale di Siena

News dello studio

ago3

03/08/2018

La pensione posticipata non deve ridurre l’assegno

Con la sentenza 173/2018 depositata ieri, la Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità dell’articolo 5, comma 1, della legge 233/1990 e dell’articolo 1, comma 18, della

lug31

31/07/2018

Rottamazione cartelle, cosa succede a chi non paga? Possibili vincoli alla pace fiscale

Rottamazione cartelle, cosa succede a chi non paga? È questa la domanda che in molti si pongono oggi, il giorno della scadenza per il versamento della prima rata ovvero dell’importo

lug18

18/07/2018

Decreto lavoro, contratti a termine ancora più cari

Per assumere un lavoratore a termine, nell’industria o nel commercio, un’azienda spende oggi quasi 300 euro in più al mese di quanto non spenderebbe se lo assumesse stabilmente con

News

lug21

21/07/2018

Il bilancio in condizioni di iperinflazione

La redazione del bilancio in condizioni

ago8

08/08/2018

Web tax europea: i dubbi dei colossi informatici

Il punto di vista dei giganti della rete

ago11

11/08/2018

Lavoro a termine: il decreto Dignità segue le direttive dell'Europa?

Il decreto Dignità vuole rendere difficile

})